HOWTO: Piccoli trucci per Google Wave

1 minute read

Google Wave, anche se in preview, sta prendendo molto piede nella comunità. Molti lo hanno scambiato per un social network, ma questa è un’altra storia. Comunque se hai pochi contatti e non sai come fare pratica con Google Wave, oppure vuoi sperimentare le potenzialità di questo strumento ti consiglio dei piccoli trucchi per testare questa piattaforma:

  1. Divertiti con i bot: i bot sono dei contatti non umani, ovvero sono applicazioni o macchine che solitamente offrono un servizio, curiosità o comportamenti predeterminati. Tra questi possiamo trovare bot per le chat, conversioni, giochi, lingue, aggregazione, social network. L’utilizzo è molto semplice: aggiungi il bot tra i tuoi contatti e fallo partecipare ai tuoi wave
  2. Divertiti con i gadgets: oltre i bot ci sono anche i gadget, che sono delle componenti che puoi inserire nel wave. Il loro utilizzo è molto semplice: una volta creato il wave, vai in modalità edit e clicca sull’icona verde a forma di puzzle “Add gadget by url”. Inserisci poi l’url del gadget.
  3. Ascolta i wave di tutto il mondo: nella barra di ricerca se inserisci la stringa “with:public” vedrai apparire in tempo reale tutti i wave pubblici di tutto il mondo. Se hai una buona connessioni vedrai scorrere una cascata di wave! Inoltre puoi affinare la ricerca digitando accanto a “with:public” delle parole chiavi oppure dei tag, in modo da catturare wave tematici. Ad esempio se volessi trovare tutti i wave che parlano di twitter potrei scrivere “with:public tag:twitter”. Una volta scelto un wave lo puoi aprire e seguirlo cliccando sul tasto “Follow”.

Questa credo che sia la vera rivoluzione della comunicazione con il wave. Con questo strumento abbiamo insieme, mail, forum, mailing list tutto in uno.

La lista dei bots e dei gadgets la puoi trovare a questo indirizzo.

Se conosci altri segreti, trucchi o vuoi dare semplici consigli, commenta o contattami. Saro felice di integrare il post con il tuo suggerimento! :)

Leave a Comment