#pizzatwit di Assisi ed oltre.. un’esperienza indimenticabile

Eccomi qua, il giorno dopo della fantastica #pizzatwit di #assisi. Un bel post è d’obbligo anche se è difficile scrivere la bellissima giornata di ieri. Forse il mio post è diverso dal solito. Si, perché chi sta scrivendo ha organizzato questo evento, dunque ha una visione ben diversa e più ampia di quello che è successo. Per quanto riguarda tutta l’organizzazione della #pizzatwit puoi leggere tranquillamente questa pagina (non c’è più il link, ma la pagina esisterà per sempre! :)

Vorrei condividere con te quello che ho provato e passato nell’organizzazione di questa #pizzatwit. Lo farò a mo’ di FAQ in modo da rendere tutto più leggibile.

Q: Perché una #pizzatwit ad Assisi?
A: Devo l’esistenza della #pizzatwit di Assisi all’esperienza che ho avuto a quella di Firenze, il 23 gennaio 2010. Ero partito senza conoscere nessuno, non sapendo cosa mi sarebbe aspettato. Quello che ho trovato lassù sono state persone che oltre un semplice nick (alcuni anche più di uno :) sono in gamba, simpatiche, intelligenti, stimolanti, divertenti, umili (questo è difficile trovarlo in una persona), schiette. Ovviamente non siamo santi, ma per una volta fatemi tirare fuori il meglio di quello che abbiamo!) La sera stessa pensai: perché non organizzarla anche ad Assisi? E così è stato.

Q: Va bene per la #pizzatwit.. ma “ed oltre..” che significa?
A: “Ed oltre..” può significare molte cose. Spero che ogni partecipante della #pizzatwit di Assisi identifichi questo “ed oltre..” con qualche cosa di personale e speciale. Se lo vuoi sapere chiediglielo direttamente: la lista dei partecipanti è qui! Per me è stato organizzarla e vederla realizzare: una cosa stupenda!

Q: É stato semplice organizzarla?
A: Risposta breve: No! Risposta lunga: dipende da quello che ti aspetti e da quanta passione ci metti. Bisogna dotarsi di buoni strumenti, di molta pazienza e di voglia di fare. Come dicevo sul post precedente, l’importante è che ti diverta nel farlo. Questa è la cosa più importante. Vedrai che di conseguenza farai divertire anche gli altri. Volevo che questa pizzatwit desse ad ogni partecipate un qualcosa di unico ed indimenticabile. Credo di essere riuscito nel mio intento, almeno in buona parte.

Q: Ma hai fatto tutto da solo?
A:
Ovviamente no! Fortunatamente ho avuto molte persone vicino che mi hanno aiutato. Ed è molto importante avere sia supporto logistico che morale. Non sottovalutarle! Vorrei ringraziare in ordine sparso: @solomiri, @jibbolo, @tommyonweb, @marcobrunozzi per avermi aiutato a curare ogni piccolo aspetto dell’evento: pubblicità, supporto tecnico e morale, etc.. Una menzione particolare anche a @giovdi e @llowit che con il loro progetto autotwitt.it mi hanno aiutato a pubblicizzare con costanza questo evento. Ottimo lavoro ragazzi!

Q: I partecipanti di dove erano?
A:
Ho puntato molto sulla provenienza dei partecipanti di questa #pizzatwit. Volevo raggruppare un numero considerevole di twitteri, sparsi in tutta Italia. In parte ci sono riuscito, però mi sono reso conto che non è affatto facile. Comunque il buon @mike_mad con il fedele compagno Ben ha preso la macchina e da Catania si è diretto ad Assisi. @Giovdi e @priscilla__88 sono arrivati da Barletta mentre @_VALENTINA___ con un po’ di follia ha preso il treno ed è venuta su da Frosinone, da sola!. Ovviamente non sono mancati i toscani @tommyonweb, @martimacetta, @nickbiussy (va bene questo account?), @maiko76 aggregandosi poi @neysi85 e @pastrocchietto. Inoltre ho scoperto molti “vicini di casa”: @rulerofthenight, @Sevy_ (che mi aveva bloccato!!!), @giadinamiumiu, @Rif_, @mikiplus, @HaruhiS89, @mister_gatto. I restanti, @marcobrunozzi, @solomiri, @sliderburn, @l_allegrucci, @pabloberbell già li conoscevo! :)

Q: Quali sono state le chicche di questa giornata?
A:
E qui la parte più bella. Per iniziare nel pomeriggio con i toscani prima e con i pugliesi dopo siamo andati a fare una bella passeggiata per tutta Assisi. Anche se il tempo non è stato dei migliori, non ci siamo fatti intimidire! :) Seconda cosa: lo streaming live dei twit. Grazie al buon @jibbolo che tramite una pagina personalizzata (disponibile qui per il download) ed il suo proiettore ha visualizzato a muro tutto lo streaming dei twit che avevano come hashtag #pizzatwit. Il risultato è stato molto gradito sia da parte dei twitteri presenti che da quelli a casa! :) Una cosa semplice ed originale. Grazie a @comcom ed a @marcobrunozzi è stato possibile dare la connessione a tutti i presenti tramite hotspot gratuito. In ultimo.. rullo di tamburi… le magliette ufficiali della #pizzatwit di #assisi!!! Grazie @_Gel_ ed a @linux29 che hanno realizzato il logo è stato possibile la realizzazione di queste megliette. Tutta la vicenda è raccontata qui.

Q: So che ci sono stati dei record. Quali sono?
A:
Hai sentito bene! ci sono stati ben tre record. Il primo è sul numero dei partecipanti: ben 27 partecipanti + 2 bambini + 1 cane. Un successone! :) Il secondo record invece riguarda il numero di neo iscritti a twitter durante la cena: ben 3 nuovi iscritti. Dopo averli minacciati di pagare la cena hanno deciso volontariamente di iscriversi a twitter: stiamo parlando di @priscilla__88, @vladda74 e @robjuggler. Ultimo record è il twittero più piccolo delle pizzetwit. Il record detenuto da @martimacetta nella #pizzatwit di Firenze è stato battuto da @Sevy_, con i suoi 18 anni! :)

Q: Ho sentito dire che non era solo una pizzatwit. Vero?
A:
Come detto due domande fa, nel pomeriggio siamo stati insieme per fare un bel giro turistico per Assisi. É stata un’occasione per conoscerci meglio e per scambiare due chiacchiere, scattare due foto e stare in compagnia. C’erano i toscani, i pugliesi e @pabloberbell. Al ritorno si sono uniti a noi anche @mike_mad con il suo fedele amico Ben. Sono stato veramente bene, e credo anche gli altri.

Q: La vuoi fare una nota in più sulle magliette?
A:
Certo, mi sembra d’obbligo. Se hai già seguito la vicenda, sai che il ricavato sarebbe andato ad acumenfund.org. Fortunatamente le magliette sono andate tutte a ruba e grazie a (vado in ordine che ho sul foglio) @mikiplus, @Rif_, @mike_mad, @nickbiussy, @sliderburn, @pastrocchietto, @_VALENTINA____, @neysi85, @martimacetta, @tommyonweb, @giovdi, @pabloberbell, @solomiri, Bibiano (il cuoco), @l_allegrucci, @jibbolo, Antonio (il proprietario dell’Hotel La Quiete) sono stati raccolti ben 120€ (ovviamente ho tolto le spese che ho avuto). Grazie a tutti voi per aver partecipato a questa giusta causa. La donazione sarà però di 160$, dovuto al cambio valuta. Grandi! :) Qui di seguito la prova della donazione:

Q: Per chi non è venuto, cosa vorresti dirgli?
A:
La serata è andata alla grande, così come la compagnia e le persone che ne hanno fatto parte. So solo che vi siete persi dei momenti bellissimi e spero per voi che li potrete provare il prima possibile. Credo che le mie risposte precedenti hanno reso l’idea di come è andata la giornata.

Q: Consiglieresti agli altri di andare ad un pizzatwit? E di organizzarla?
A:
Assolutamente si. La #pizzatwit fa parte di quelle “esperienze” da vivere. Credo che sia questo il “vero social”: quando un nickname diventa una stretta di mano, una birra insieme, una pizza mangiata sullo stesso tavolo. Dunque se in futuro ti capita di andare ad una #pizzatwit.. fallo, senza pensarci due volte. Vedrai che non te ne pentirai! :)

Q: Per concludere?
A:
Nella sezione download del sito potrei trovare le mie foto e quelle di @mike_mad (intanto) e se gli altri fotografi me le invieranno potrai trovarne anche altre! Qui trovi anche il mio set su flickr. :) Ah… un’ultima cosa! La prossima pizzatwit deve essere meglio di questa eh!

Spero di aver detto tutto. Grazie a tutti, di cuore.

Per qualsiasi cosa, sono a disposizione!