“Arrivederci Roma”

3 minute read

Queste sono le parole che ieri sera ha cantato prima della sua ultima canzone “albachiara”. Tutto è iniziato ieri pomeriggio. Partenza verso le 15:30 direzione via degli ***, 29 Roma (ovvero casa di Serena). Tranne il traffico sono arrivato sano e salvo. Dopo la prima sistemazione in casa, siamo andati con il suo scooter ad incontrare due suoi amici per comprare da mangiare e dirigerci verso l’olimpico.

io e gli altri all’olimpico

Arrivati allo stadio, delirio per trovare parcheggio, delirio per trovare l’entrata, delirio per trovare i posti. Tra tutto questo delirio, siamo arrivati sani e salvi! :) Tempo 15 minuti ed il concerto ebbe inizio!!!

olimpico

Sensazioni uniche, vibrazioni stupende, emozioni travolgenti hanno accompagnato le 2 ore e mezza (circa) di concerto!!! Lo stadio era PIENO ed EUFORICO. Troppo bello! Esperienza da consigliare, veramente.

non sopporto

Questa è la scaletta del concerto:

1. Intro + Basta poco
2. Cosa c’è
3. Blasco Rossi
4. Voglio andare al mare
5. La compagnia
6. Buoni o cattivi
7. Lunedì
8. Non sopporto (inedito)
9. Anima fragile
10. Siamo soli
11. Un senso
12. Interludio
13. Medley (Domani si adesso no, La strega, Domani si adesso no reprise, Cosa vuoi da me, Delusa, Sono ancora in coma)
14. Vivere una favola
15. Stupendo
16. Come stai
17. Sally
18. C’è chi dice no
19. Gli spari sopra
20. Siamo solo noi
21. Rewind
22. Ciao
23. Stupido hotel + presentazione band
24. Bollicine
25. Vivere
26. Vita spericolata
27. Canzone + Quanti anni hai(piano)
28. Albachiara

Ci ha deliziato anche di un inedito, “Non sopporto”. A mio parere e molto rock, molto da stadio, ma non mi piace molto. Qui il testo:

NON SOPPORTO
Non sopporto quelli come te
quelli che si fidano di me
quelli che ti dicon sempre si
poi t’accorgi che non erano cosi

sei convinta di esser proprio tu
quella che sognavo d’incontrare
quella che avrei potuto amare
quella che poi non si trova più

non sopporto quelli come te
quelli che si fidano di se
quelli che son sempre pronti si
poi quando li cerchi non sono li

credi che avrei potuto avere
quello che per caso adesso ho
solo che se mi offri anche da bere
dico che, sto bene come sto!

non sopporto quelli come te
quelli che si fidano di me
quelli che ti dicon sempre si
poi ti accorgi che non erano così!

credi che avrei potuto avere
quello che per caso adesso ho
giuro che se mi offri anche da bere
dico che sto bene come sto!

_e se vuoi sapere tutto quanto
smetti di dormire quando canto
e se qualche cosa si più dire
e che tutti e due dobbiam morire!! _

Ed eccoci finalmente al gran finale!! :)

finale

finale2

La festa è finita, tutti a casa… tranne noi. Infatti siamo rimasti per circa 10 minuti li a sedere, non rendendoci conto che era finita. Non lo volevo ammettere. Pensavo… “ora riesce e continua”, ma sapevo che non sarebbe mai successo. Pazienza.

desolazione

Prima dicevo che non eravamo andati a casa… infatti in sella allo scooter abbiamo fatto un giro moolto lungo (fino alle 4:15) per Roma. Tutto è stato spinto da una temperatura piacevole, dalla voglia di non andare a casa, dalla voglia di una birra, dalla mia curiosita di vedere Roma come non l’avevo mai vista e dalla NECESSITA’ di EVITARE il terribile traffico formatosi nei pressi dello stadio. Ecco le prove:

vaticano by night

Il Vaticano di notte.. uno splendore unico!!!

vaticano by night

Viale della conciliazione.

roma by night

Non mi ricordo.. ma molto bello! :)

roma by night

Il Tevere con uno dei suoi ponti. Vorrei di nuovo ringraziare Simone e Serena che hanno permesso tutto cio. Senza di loro, me ne sarei stato a casa. Grazie di nuovo!

Ah dimenticavo… un grazie anche al grande Vasco! Grazie papi!

Leave a Comment